FACCIAMO LA PACE – Di Enxhi Kafexhiu, etc… – classe 3^a

gennaio 16, 2010 at 11:28 am (1)

La pace…qual è il contrario di pace? Guerra? Violenza? Odio? Egoismo? Questi sono tutti termini molto pesanti, ma se ci guardiamo bene attorno, scopriamo che ci circondano. Forse in Italia non c’è la guerra vera e propria, ma ci sono l’egoismo, l’abuso di potere, la violenza, gli scontri della mafia che sono generati dalla sete di imporsi sugli altri senza pietà. La guerra e la pace purtroppo convivono da sempre nella storia umana; sono citate anche nelle prime opere di letteratura e addirittura nella Bibbia, dove si narra della prima “guerra” della storia umana: l’ uccisione di Abele da parte del fratello Caino. Quando si parla di guerra, tutti pensano ai paesi dove c’è la povertà, dove ci sono i Talebani o ai luoghi in qui ogni giorno centinaia di persone saltano su una mina antiuomo. La guerra però è più vicina di quanto pensiamo: l’abbandono dei figli, il massacro e la violenza sulle donne, l’egoismo e la gelosia che spesso si trasformano in odio tra gli uomini. La guerra… l’abbiamo studiata, la vediamo ogni giorno ai telegiornali e ci sembra finta, come una lotta tra soldatini o un videogioco. Dovremmo invece capire cosa provano coloro che perdono tutto e tutti, ed imparare ad avere le idee chiare su cosa è giusto e che cosa è sbagliato.

A noi giovani specialmente è stata affidata la speranza di un mondo migliore per noi e per quelli che ci seguiranno. “Bisogna essere in due per fare la guerra, ma bisogna essere in due anche per non farla”. Così diceva uno scrittore italiano contro le guerre di ogni tipo e natura, perché nessuna ha un motivo abbastanza valido e credibile per attuarsi.

Vorremmo fare l’ esempio dei Talebani: questi sono musulmani che fanno la guerra dicendo che con essa vogliano diffondere la loro religione, ma sono molto criticati dagli islamici stessi di altre correnti religiose, che sostengono il fatto che l’Islam non abbia niente a che vedere con le regole imposte da questi estremisti. La pace è molto più difficile da realizzare rispetto alla guerra, ma se tutti noi ci impegnassimo, potremmo ottenere risultati ottimali, come coloro che nel corso degli anni hanno avuto il coraggio di andare contro le ingiustizie senza armi, con la forza dell’esempio e del ragionamento pacifico.

Provate a pensarci: è sensato portare la pace con la guerra? Assolutamente no, e qui dobbiamo criticare anche le guerre cosiddette “umanitarie”. Queste guerre si compiono quando un popolo va in aiuto di un altro con le armi. Il problema è che durante la guerra vengono uccisi sì i nemici, ma anche i civili: che senso ha? Ogni tanto ci viene da pensare a chi che vive sotto assedio di coloro che comandano con regole assurde, in Sudamerica, in Africa o in Asia. In classe abbiamo visto film, letto testi e abbiamo parlato tra compagni. Il risultato della nostra conversazione è che siamo tutti felici di potere uscire di casa senza la paura di trovarci un fucile puntato.

Abbiamo scoperto che ci sono persone che si sono impegnate in modo diverso di fronte alle minacce per sé e per il proprio paese. È il caso di Martin Luther King,un pastore protestante che negli Stati Uniti “combattè” pacificamente per ottenere l’uguaglianza tra bianchi e neri. Si ispirava a Gandhi e le sue regole erano la disobbedienza civile e la nonviolenza; ci ha colpito il fatto che nel 1964 ricevette il Nobel per la pace e venne poi assassinato nel 1968. Ebbe il coraggio di urlare: “CI SIAMO ANCHE NOI” in mezzo a persone che erano da sempre state abituate a rifiutare chi era diverso. Proviamo a pensarci: per noi i neri sono diversi, ma anche noi lo siamo per loro! E se è così, perché noi dovremmo avere sempre la meglio?

Se vogliamo la pace nel mo ndo dobbiamo crearla tra di noi. Muoviamo i nostri piedi verso un mondo migliore per noi e per quelli che ci seguiranno.

Di Leali Ilenia II c

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: