FACCIAMO LA PACE – di Alexandru Jitariu, ect – primo classificato

gennaio 16, 2010 at 11:12 am (Attività)

La pace dovrebbe essere un diritto e un dovere che tutti si impegnano a difendere. Noi occidentali generalmente con il termine “pace” intendiamo un periodo dove non c’è la guerra, ma se riflettiamo attentamente capiamo che la pace è avere sogni , speranze e soprattutto la possibilità di realizzarli… Moltissime persone non possono avere un sogno, perché vivono nel terrore, nella crudeltà della guerra e sono consapevoli di poter morire da un momento all’altro. Vivere con questa angoscia in ogni momento della giornata rendere le persone distaccate, cupe, rassegnate e senza speranza,ma senza speranza si fatica molto ad andare avanti. Noi occidentali viviamo in un mondo nel quale possiamo comunicare in tempo reale con tutte le persone che vogliamo. Allora perché i giornalisti non ci informano delle guerre che ci sono nel mondo? Se lo fanno , parlano solo della guerra in Iraq senza fare alcun riferimento alle altre .Da questo punto d vista si potrebbe dire che la televisione o meglio i suoi “capi” , cioè quelli chew decidono cosa mandare in onda, siano complici di chi scatena la guerra ,perché far vivere la gente nell’ignoranza è una cosa ingiusta. Loro ci riempiono di TV spazzatura tipo i reality non spendono una parola per discutere delle migliaia di persone morte. Vorrei almeno che facessero un servizio in onore delle povere vittime morte ingiustamente. Io paragono i giornalisti ad un dottore con un kit di pronto soccorso che vede per stranda un ferito che paragono alle vittime della guerra . In teoria dovrebbe aiutarlo ma non lo fa perché ha altri interessi da salvaguardare. Se mandassero un onda i fatti, le immagini delle vittime, le ingiustizie che un popolo ha subito , forse il mondo vederebbe con occhi diversi le persone che hanno scatenato la guerra . In quest modo è possibile arrecare danni d’immagine agli “ aggressori” . Secondo me se i giornalisti facessero questo tipo di lavoro le guerra diminuirebbero molto. So che la pace è dura da ottenere , ma ridurre il numero delle guerre sarebbe già un grande passo avanti… Fra i popoli del mondo ci saranno sempre molte divergenze, ma dovremmo imparare a controllare e dovremmo anche imparare a risolvere con le parole o con la non violenza. Tuttora nel mondo ci sono discriminazioni solo perché delle persone si credono superiori alle altre perché parlano una lingua diversa e soprattutto perché sono nate in un posto diverso. Siamo tutti esseri umani, perché mai dovremmo farci del male? Per sentirci migliori di altri? Che senso avrebbe? Non avrebbe nessun senso; lanciare missili, bombe biologiche e batteriologiche, disporre mine antiuomo e pianificare stermini di massa non ha senso… Se facciamo del male aqualcuno, la reazione di quella persona di conseguenza sarà un sentimento di vendetta.           

                                                                                                                                                                               Di Zambarda Jessica II a                      

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: